Museo Civico Archeologico

Storia e descrizione

Il Museo Civico Archeologico di Bologna è uno dei musei più noti e visitati della città ed è uno dei più importanti musei archeologici italiani.

Ha sede presso il prestigioso Palazzo Galvani sito in via dell’Archiginnasio, accanto alla Basilica di San Petronio.

Palazzo Galvani

Le origini di Palazzo Galvani risalgono al lontano 1336, anno in cui iniziarono i lavori di costruzione dell’Ospedale e della Chiesa di Santa Maria della Morte, dove ha sede l’omonima confraternita.

Nel corso degli anni il palazzo ha subito svariati interventi di ampliamento e trasformazione. Degno di nota quello di Antonio Morandi – detto il Terribilia – che nel 1565 si occupò della costruzione del maestoso portico della Morte, che collega ancora oggi Palazzo Galvani all’Archiginnasio.

Nell’Ottocento l’edificio venne infine adattato per ospitare il Museo Civico Archeologico, che ha sede qui fin dalla sua inaugurazione ufficiale avvenuta il 25 settembre 1881.

Il museo archeologico

Inaugurato come detto nel 1881, il Museo Civico Archeologico nacque dalla fusione di due precedenti musei: l’antico Museo Universitario (a sua volta erede della “Stanza delle Antichità” dell’Istituto di Scienze) e il piccolo Museo Comunale che era stato allestito appena dieci anni prima in un’ala della Biblioteca dell’Archiginnasio per esporvi una parte della collezione Palagi, donata da poco al Comune, e i corredi del sepolcreto della Certosa, i cui scavi era ancora in corso.

Oltre che per ospitare le collezioni provenienti da questi due musei, il nuovo Museo Archeologico  fu creato per ospitare la copiosa quantità di rinvenimenti archeologici – che andavano dalla prima età del ferro all’epoca romana – che stavano venendo alla luce proprio in quegli anni a Bologna e dintorni.

Molti ambienti del museo conservano ancora oggi l’aspetto e la disposizione che avevano nell’Ottocento perché si è appositamente deciso di preservare un prezioso esempio di museografia italiana post-unitaria.

Le collezioni

Il Museo Civico Archeologico raccoglie reperti che vanno dalla preistoria all’età romana ed è fortemente rappresentativo della storia locale.

Fino al 1985 ospitava anche una sezione medievale e moderna, che è poi confluita nel Museo Civico Medievale.

Queste le collezioni di cui è attualmente composto:

  • Sezione preistorica
  • Sezione etrusca
  • Sezione gallica
  • Lapidario
  • Collezione greca
  • Collezione etrusco-italica
  • Collezione romana
  • Collezione egizia
  • Collezione numismatica
  • Gipsoteca

Sicuramente degna di nota la collezione egizia, che è una delle più importanti d’Europa. È composta da più di 3.500 oggetti e il suo allestimento segue un ordine cronologico, dall’Antico Regno fino all’Epoca Tolemaica.

lavori in corso

Dal 25 settembre 2017 e fino alla primavera del 2019 il museo sarà oggetto di imponenti lavori di ristrutturazione che interesseranno fondamentalmente tutto il primo piano.

Durante questo periodo saranno quindi inaccessibili le collezioni relative alla storia di Bologna (sezione preistorica, Bologna etrusca, gallica e romana), la Sala Verucchio, la Gipsoteca e la collezione greca, etrusco-italica e romana.

Continueranno invece a essere visitabili: la collezione egizia, il lapidario e la sala mostre. Resterà in piedi anche la consueta programmazione di incontri del finesettimana.

Indirizzo e mappa

Museo Civico Archeologico – Via dell’Archiginnasio 2 – 40124 Bologna

Contatti

Telefono: +39 051 275 7211
Email: mca@comune.bologna.it

Orari di apertura

Lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì: ore 9.00 – 18.00
Sabato, domenica e festivi: ore 10.00 – 18.30

Chiusura settimanale: martedì non festivo
Altri giorni di chiusura: 1° gennaio, 25 dicembre

Prezzi di ingresso

Biglietto intero: € 5,00

Biglietto ridotto: € 3,00 (ne hanno diritto tutte le categorie di visitatori indicati qui)

Ingresso gratuito: ogni prima domenica del mese; possessori della Card Musei Metropolitani di Bologna, della Bologna Welcome Card o di uno dei requisiti indicati qui

N.B. – Per tutta la durata dei lavori di ristrutturazione indicati sopra, sarà in vigore per tutti la tariffa unica ridotta di 3 euro.

Didattica

Come altri musei civici di Bologna, la sezione Didattica del museo organizza visite guidate e laboratori per gli alunni delle scuole.

Per maggiori informazioni riguardo le attività offerte nello specifico dal Museo Archeologico si può consultare questa pagina del sito ufficiale.

Le attività didattiche dei Musei Civici di Bologna si possono anche prenotare online qui: http://didatticabo.midaticket.it/.

Guide e cataloghi

Guida al Museo Civico Archeologico di Bologna
Guida al Museo Civico Archeologico di Bologna
a cura di C. Morigi Govi
Editore: Compositori
Collana: Guide e repertori
Hokusai. Oltre la grande onda
Hokusai. Oltre la grande onda
a cura di T. J. Clark, traduzione di P. Arlorio e A. Fontanesi
Editore: Einaudi
Collana: Grandi opere
(edizione a colori)